Percorsi Assistenziali per Soggetti con Bisogni Speciali

Fare un prelievo di sangue, una visita specialistica, un accertamento diagnostico, per chi ha una disabilità può essere molto più complicato che per altri.

E non a causa delle barriere architettoniche, che pure ci sono, ma per quelle barriere cosiddette "invisibili", legate all'organizzazione dei servizi e alla formazione del personale. Queste barriere invisibili rendono più complicato per i cittadini disabili sottoporsi a visite, esami, terapie. Tanto da scoraggiarli, allontanarli e determinare in molti casi un peggioramento delle loro condizioni di salute. Per andare incontro alle esigenze di salute di questi cittadini e garantire una effettiva equità, la Regione Toscana, prima in Italia a realizzarlo, ha messo a punto, in collaborazione con i coordinamenti delle associazioni per la disabilità, il programma PASS (Percorsi Assistenziali per i Soggetti con bisogni Speciali), per adeguare l'offerta sanitaria in modo da migliorare i risultati di salute delle persone con disabilità.

Per maggiori informazioni scrivere a pass@regione.toscana.it

Il Programma Pass attualmente à attivo presso le seguenti Aziende Sanitarie:
  • Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi di Firenze
  • Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer di Firenze
  • Azienda Ospedaliera Universitaria Senese di Siena
  • Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana di Pisa
  • Ospedale San Giovanni di Dio di Firenze
  • Ospedale San Giuseppe di Empoli
  • Ospedali Riuniti di Livorno
  • Ospedale Versilia
  • Ospedale Felice Lotti di Pontedera
  • Ospedale Campostaggia di Poggibonsi
  • Ospedale Misericordia di Grosseto
  • Ospedale San Donato di Arezzo


In Evidenza

19 novembre 2018

Percorsi Assistenziali per Soggetti con Bisogni Speciali